Biografia

Biografia

Caruso Guitars è stato lanciato nel 2016 da Marco Caruso come hobby e inizialmente si è concentrato sulla ricostruzione di rinomati marchi di chitarre al fine di cambiare e migliorare in modo significativo le loro proprietà! Come operaio qualificato di carpentaria in ferro, non legato alla materia, ma attratto dalla materia legno e musica, si è risvegliata una passione che sembra esistere nei geni.

In un momento di riflessione, è emerso il fatto che suo nonno e bisnonno di guardia da parte di madre gestivano un'attività di falegname e ciò è probabilmente dovuto alla sua dedizione alla lavorazione del legno. Dopo aver studiato numerosi libri di chitarra e strumenti a pizzico, oltre a innumerevoli video su YouTube, sono stati inizialmente costruiti 4-6 strumenti all'anno. Tutte le parti sono realizzate a mano senza l'ausilio di macchine CNC controllate da computer. Le chitarre vengono costantemente testate da insegnanti di chitarre, studenti di musica ma anche da chitarristi dilettanti. Il loro feedback avvantaggia immediatamente un ulteriore sviluppo. L'obiettivo è quello di stabilire una reputazione come un serio produttore di chitarre elettriche di altissima qualità e di stabilire il nome Caruso Guitars.

Nella primavera del 2021 l'hobby diventa azienda, questa è stata ufficialmente registrata e Marco Caruso la gestirà come amministratore delegato. Oggi Caruso Guitars porta questo know-how ulteriormente sotto forma di chitarre squisite e ora ha 20 pezzi unici in stock. Tutte le chitarre sono realizzate con legni e materiali di alta qualità e sono progettate otticamente in una forma ergonomica. Per quanto semplice possa sembrare, il processo non richiede solo una discreta esperienza. È anche un'entusiasmante storia di guasti, strade a senso unico e minuscole parti che non entravano nei loro piccoli buchi. In generale, costruire strumenti di qualità può essere un su e giù irregolare, il che è molto divertente.

Costruire chitarre con le tue mani, il meglio che puoi e oltre, non è qualcosa che un insegnante o un professore al liceo suggerisce. Fare la chitarra è più una vocazione che un lavoro. Può creare dipendenza. Deve essere in un certo senso. Ma non si tratta di "di più, di più, di più". Un desiderio costante è "meglio, meglio, meglio".